Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

Rem Koolhaas – La Biblioteca Centrale di Seattle

Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

La biblioteca centrale di Seattle è la struttura più importante del sistema bibliotecario pubblico di Seattle. L’edificio, alto 11 piani e realizzato in vetro e acciaio, fu aperto al pubblico il 23 maggio 2004. La biblioteca ha una superficie di 34.000 m² e può contenere fino a 1 450 000 libri. Nel primo anno di apertura fu visitata da oltre 2 milioni di persone.

Diamo la parola al premio Pritzker 2000 REM KOOLHAAS , riguardo la Biblioteca Centrale di Seattle (2004)

Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

“Il progetto parte sempre da una semplice intuizione: riflettiamo sugli elementi concreti, prepariamo una specie di catalogo di prototipi, in questo modo arricchiamo e perfezioniamo i concetti che stanno alla base del progetto. Sono come inventari di temi in continua trasformazione. Attraverso domande, sviluppi, implicazioni, ridefiniamo una situazione in costante transizione. È un fattore di coerenza, perché sappiamo bene che non esistono valori assolutamente fissi e immobili. Diffido delle posizioni teoriche e dei loro enunciati inappellabili. I nostri progetti non nascono da riflessioni già note.

Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

Mi piace creare cose che, a prima vista, appaiono semplici, ma che si rivelano complesse attraverso un esame più attento. Siamo complicati sul piano concettuale, ma non su quello formale. Ho sempre esitato fra il decostruire e il costruire cose. Al momento trovo di gran lunga più interessante la costruzione.

Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

Vincere il premio Pritzker

“In ordine sparso è: entusiasmante, molto denaro, sembra che per la prima volta nella memoria recente lo abbiano assegnato ad un architetto di tipo diverso, e che abbiano riconosciuto l’importanza anche di altri campi, per esempio quello della scrittura. Hanno dimostrato maggiore apertura nel definire l’architettura del XXI^ sec. e hanno modificato in generale l’identità dell’architetto.”

Rem Koolhaas - Biblioteca Centrale di Seattle

Credit to @Architetti – i Vincitori del Pritzker Prize 1979-2010